Dalux BIM Viewer

by Riccardo

Proviamo questo visualizzatore BIM gratuito ed interattivo, utilizzabile anche su tablet e cellulari.

Quando si lavora in ambiente BIM è fondamentale avere strumenti di condivisione che possano consentire la visualizzazione e l’interazione con modelli tridimensionali utilizzando piattaforme differenti (computer, tablet e cellulari).

Tra le tante soluzioni che il mercato offre, mi ha incuriosito questo prodotto gratuito chiamato DALUX BIM VIEWER+.
La casa sviluppatrice promette un visualizzatore veloce con supporto nativo al formato IFC e RVT con possibilità di supporto dei team di lavoro e tante funzionalità di integrazione informativa.

Installazione

Dopo esserci registrati sul sito web, possiamo scaricare eventualmente i PLUGIN che integrano all’interno di REVIT e NAVISWORKS l’interfaccia di Dalux.
A questo punto, possiamo procedere con la creazione di un nuovo progetto e delle relative impostazioni di base.

Creato il progetto, possiamo caricare direttamente da REVIT o NAVISWORKS i file all’interno del progetto creato tramite un plugin gratuito scaricabile da questo link: https://bim.dalux.com/plugins/
Dopo l’installazione, in Revit compare una nuova scheda che contiene i comandi di UPLOAD automatico sulla piattaforma Dalux. Quindi non ci resta che aprire un modello di prova e provare il pulsante UPLOAD.

Il wizard di esportazione inizia mostrandoci alcune finestre molto chiare che ci invitano a scegliere il progetto in cui vogliamo caricare il modello 3D e gli elementi che vogliamo condividere sulla piattaforma Dalux.

Terminata l’esportazione, possiamo provare a visualizzare online in modalità preview il nostro progetto, tramite l’interfaccia del nostro browser.

Installazione client mobile

Per verificare l’integrazione con dispositivi mobile, ho provato ad utilizzare il mio IPAD tramite l’installazione dell’APP gratuita presente sullo store

Dopo l’installazione e il login l’app mostra un piccolo menù da cui possiamo scegliere il progetto che vogliamo aprire.

Utilizzo e funzionalità

Da questo momento in poi, l’utilizzo è molto intuitivo. Possiamo accedere facilmente alle varie viste del nostro progetto, interrogare gli elementi modellati (ci vengono mostrate i parametri fondamentali di tipo e di istanza) e possiamo utilizzare vari strumenti di misurazione e annotazione.

Questi strumenti possono diventare molto utili nel caso si voglia, ad esempio, aggiungere delle note durante un sopralluogo, facilitando così il lavoro di verifica del modello.
La visualizzazione dello spazio 3D risulta chiara e fluida, aggiungendo effetti di ambient occlusion che rendono più evidente la “profondità” delle viste tridimensionali.
La navigazione tridimensionale avviene tramite gesture semplici e la presenza costante dell’identificativo di presenza con il rispettivo cono visivo evidenziato in pianta, permette di avere sempre sotto controllo la nostra posizione nello spazio.

Visualizzazione 3D con relativa pianta 2D da APP mobile
Finestra di interrogazione degli elementi 3D da APP mobile
Strumenti di misurazione e ritaglio della vista da APP mobile

Utilizzo tramite WEB

L’utilizzo tramite piattaforma WEB aggiunge altre funzioni di integrazione informativa.
In particolare, abbiamo la possibilità di aggiungere annotazioni alle viste tramite l’aggiunta di linee e testi e la possibilità di gestire la visibilità degli elementi.

Come è facile immaginare, alcuni servizi – direi molto interessanti – si nascondono però nella parte a pagamento sotto il nome di DALUX BOX e DALUX FIELD.
Con questi servizi diventa possibile gestire ed integrare documenti PDF, immagini e nuvole di punti all’interno del workflow.
La richiesta dello sblocco TRIAL di queste funzioni passa da una procedura non automatizzata.
Dobbiamo richiedere con apposito pulsante l’attivazione ed attendere di essere ricontattati tramite email dal loro ufficio.

Limiti e criticità

Una delle limitazioni più grandi che mi sento di condividere riguarda la difficoltà che ho avuto nella navigazione tridimensionale. Capita spesso di “uscire” con la vista dalle murature e ritrovarsi all’interno di elementi 3D. Soprattutto in caso di scale o rampe diventa difficile riuscire a “salire” questi elementi.

Per approfondire: https://www.dalux.com/it/daluxbimviewer/

Related Posts

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More